ASSISI 16 - 19 Giugno 2019 | BTRI: BORSA DEL TURISMO RELIGIOSO INTERNAZIONALE. ITINERARI DI FEDE ARTE E CULTURA.

8
Ott

Padova confermata “Capitale del Turismo Religioso Internazionale” anche per il 2016

Le cifre parlano chiaro: 66 buyer accreditati, di cui la metà provenienti da varie parti del mondo, oltre 220 seller partecipanti ai due workshop “Across Veneto” di lunedì 5 e “Italy and the World” di martedì 6 ottobre, una media di 42 “business match” dichiarati da ogni buyer per un totale di oltre  2.700 contatti commerciali, 20 espositori di cui molti provenienti da altre Regioni italiane e dall’estero, 1228 ingressi riservati al pubblico BTRI con propri ticket,  a cui si sono aggiunti  diverse centinaia di turisti autonomi visitatori del Palazzo della Ragione.

La BTRI “Borsa del Turismo Religioso Internazionale” svoltasi a Padova dal 3 al 7 ottobre 2015 ha posto le basi per far diventare Padova “Capitale del Turismo Religioso Internazionale” in Italia.

Nicola Ucci, Direttore Generale della BTRI, ha voluto confermare l’impegno della sua società a realizzare ancora a Padova la seconda edizione della manifestazione nel 2016 “considerando  gli ottimi risultati raggiunti e la disponibilità delle Istituzioni comunali e regionali, nonché della Diocesi di Padova”.

Riszard Cetnarki, uno dei più importanti tour operator polacchi presenti alla BTRI ci ha dichiarato “complimenti agli organizzatori per aver creato un momento promo commerciale di grande importanza nel settore del turismo religioso, in una città ed in una regione a cui molti polacchi guardano con interesse. In Italia mancava un appuntamento di questo genere”, mentre la giornalista cilena Patricia Majorga, del quotidiano “El Mercutio” ha mostrato il suo entusiasmo “per i giornalisti la BTRI è stata una esperienza molto positiva per conoscere luoghi e siti di Padova e del Veneto che altrimenti non avremmo potuto apprezzare, come ad esempio la visita notturna alla Basilica del Santo, accompagnati dai frati francescani o come la visita al Santuario di Feltre”.

Ottima la soddisfazione anche degli espositori alla BTRI: il Direttore dei “Cammini Europei” Dott. Giovanni Pattoneri , presente con uno stand molto frequentato, ha sottolineato l’alto numero di visitatori e il positivo riscontro nei due workshop con i buyer presenti, mentre Marisa Maragno rappresentante del “Club Giotto per  Medjugorie” ha sottolineato l’importanza della manifestazione e l’impegno della realtà religiosa anche per l’edizione 2016.

Tra gli stand più frequentati quelli della Diocesi di Padova e della Delegazione Pontificia del Santuario di Loreto, quelli del Comune di Padova, della Regione Veneto e dell’Ufficio Turistico Polacco in Italia, mentre grande curiosità hanno suscitato gli stand dei Cammini Europei e del Cammino dell’Apostolo Tommaso in Abruzzo.

Cristina Lolli, direttore commerciale dell’Hotel Cosmopolitan di Bologna, intervenuta come “seller” al workshop di martedì ha espresso tutta la sua soddisfazione per la qualità dei buyer accreditati e per il numero di contatti business sviluppati, così come confermato anche da  Tiziana Boiocchi dell’Opera Pellegrinaggi Antoniana “un incontro utilissimo anche in prospettiva Giubileo Straordinario. Un plauso agli organizzatori e alle istituzioni locali che hanno creduto  nella BTRI”.

Nicola Ucci  tira le somme di questa prima edizione della BTRI:  “Abbiamo colto nel segno.  Aver creato un evento di promo commercializzazione  del turismo religioso e dei suoi itinerari di fede arte e cultura, ha permesso a tanti operatori turistici di confrontarsi per preparare al meglio la propria offerta in vista del Giubileo straordinario.  In Italia mancava  una manifestazione di questo genere che a Padova  invece è stata realizzata con grande successo e che diventerà un appuntamento fisso nel mercato turistico nazionale e internazionale”.

 

UFFICIO STAMPA B.T.R.I.

 

Contatti per la stampa

Borsa del Turismo Religioso Internazionale:

Federica Pagliarone – 348/8705939 – [email protected]

Maurizio Drago –  392/0593466   [email protected]