ROMA: 21 - 22 - 23 Giugno 2017 | BTRI: BORSA DEL TURISMO RELIGIOSO INTERNAZIONALE. ITINERARI DI FEDE ARTE E CULTURA.

21
Giu

Turismo religioso: Pellegrinaggi, cammini e luoghi di culto, risorsa per il mercato Al via la III edizione della Borsa Internazionale (BTRI)

21 – 23 giugno 2017

Casa La Salle (via Aurelia, 472, Roma) 

Roma, 21 giugno 2017 – «Il futuro del turismo religioso è al plurale. Oggi è sempre più spesso associato allo sport, con il ciclo turismo lungo i cammini o i pellegrinaggi a piedi, all’enogastronomia, con la riscoperta delle tradizioni dei conventi, alla cultura, basti pensare che solo in Italia il 70% del patrimonio storico-artistico è custodito in luoghi sacri». Così Nicola Ucci, ideatore e organizzatore della Borsa del Turismo Religioso Internazionale (BTRI), a margine della tavola rotonda inaugurale che si è svolta nel pomeriggio presso Casa La Salle.

Tra gli intervenuti, Mons. Mario Lusek, Direttore dell’Ufficio Nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza Episcopale Italiana, che commenta: «Occorre abbinare al marketing un’idea di comunità, di relazioni, perché nel turismo religioso si condividono dei valori e l’obiettivo deve essere quello di non escludere nessuno».

Uno sguardo al futuro quello di Federico Massimo Ceschin, Direttore Nazionale “Cammini d’Europa”: «I Cammini sono sostenuti dalla Comunità Europea, abbiamo davanti un nuovo settennato di programmazione e ci auguriamo di diventare quello che i Cammini non sono mai stati fino ad ora, ovvero un vero prodotto turistico».

Per Simone Bozzato, docente del Dipartimento Storia, Patrimonio culturale e Società dell’Università di Tor Vergata: «Il tema del viaggiare lento, tipico di questo settore, è di grande attualità ed è compito dell’Università formare figure duttili e trasversali nel turismo. Il turismo religioso non è una nicchia, ma una fetta del mercato che ha esigenze molto precise che occorre saper intercettare».

Di giovani e turismo religioso parla a Giuseppe Marangoni, Presidente Nazionale CTG – Centro Turistico Giovanile: «Sempre più under 30 credenti e non, scelgono questo tipo di vacanze, attratti in particolare dai cammini e da itinerari che, se fatti seriamente, hanno la possibilità di trasformarsi in esperienze molto formative».

Presente anche l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni, che dichiara: «Roma è da secoli la meta più importante per milioni di pellegrini che compiono un’esperienza del viaggio nel segno della fede e della cultura. Anche oggi, sempre più persone nel mondo, giovani e meno giovani, di tutte le fedi e di tutte le etnie, si mettono in cammino verso Roma e spesso scelgono di farlo con un turismo lento, sostenibile e rispettoso del territorio. Il successo dei “Cammini” lo dimostra. Vogliamo rafforzare questo modo di avvicinarsi alla bellezza materiale e spirituale di Roma, che ha anche un valore di armonia e dialogo tra popoli».


I lavori proseguiranno domani mattina, a partire dalle ore 9.30 con il Workshop di presentazione “Antiche e nuove vie di pellegrinaggio: cammini e percorsi religiosi in Italia”, con la partecipazione di Cammini e Itinerari religiosi italiani proposti da alcune regioni: Sicilia, Abruzzo, Marche, Puglia, Lazio, Emilia Romagna. Quest’ultima, al termine della presentazione, che vedrà coinvolti anche Liviana Zanetti, presidente di Apt Servizi Emilia Romagna, l’onorevole Dorina Bianchi, sottosegretario MIBACT con delega al Turismo, la senatrice Mara Valdinosi della Commissione Industria, Commercio e Turismo del Senato, l’onorevole Marco Di Maio, componente della Commissione Affari Costituzionali della Camera, Massimo Tedeschi, presidente dell’Associazione Europea Vie Francigene, Sandro Polci, direttore Festival Vie Francigene, Mario Montanari dell’Assessorato Agricoltura dell’Emilia Romagna e – in collegamento video – Paolo Piacentini, esperto Cammini MIBACT, proporrà una degustazione di prodotti d’eccellenza dell’Emilia Romagna che fanno parte della “Bisaccia del Pellegrino”, a cura di Casa Artusi. 

Nel pomeriggio di giovedì 22 giugno, alle ore 17.00, tavola rotonda sul tema: “Terremoto, luoghi di culto, turismo: una speranza da ri/costruire”, con Sergio Pirozzi, Sindaco di Amatrice, Costantino D’Orazio, Storico dell’arte e saggista italiano, Fabio Bolzetta, Giornalista TV2000, Diego Di Curzio, Albergatore di Cascia.

La manifestazione si concluderà venerdì 23 giugno con l’importante Workshop BTRI – Borsa Turismo Religioso Internazionale, cui parteciperanno un centinaio di operatori dell’offerta turistica italiana ed estera e 60 buyer provenienti da: Croazia, Danimarca, Francia, Germania, Inghilterra, Irlanda, Norvegia, Polonia, Russia, Slovenia, Spagna, Svizzera, Ungheria e USA, oltre che da varie parti d’Italia (Campania, Emilia Romana, Lazio, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto).

L’evento, da Hub Turismo religioso & culturale by Rete System srl di Nicola Ucci, in collaborazione con CITS, Centro Italiano Turismo Sociale, è patrocinato dall’Ufficio Nazionale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport della Conferenza Episcopale Italiana, dall’Agenzia per il Turismo della Regione Lazio e dall’Assessorato allo Sviluppo economico Turismo e Lavoro di Roma Capitale, dall’Università di Tor Vergata, e dalle maggiori Associazioni nazionali e locali di categoria (Federturismo – Confindustria, Assohotel – Confesercenti, Faita – Feder camping Lazio).

Programma completo disponibile qui.

 

 

 

Ufficio stampa BTRI

Concita De Simone

press@btri.it
tel. +393478429024