ASSISI 24 - 25 - 26 Novembre 2018 | BTRI: BORSA DEL TURISMO RELIGIOSO INTERNAZIONALE. ITINERARI DI FEDE ARTE E CULTURA.

PRESENTAZIONE

B

TRI – Borsa del Turismo Religioso Internazionale è un format innovativo che vedrà riunite le eccellenze professionali e culturali del turismo, delle realtà religiose e artistiche italiane ed estere, in un sistema integrato di relazioni e scambi, con il  fine di sviluppare business attraverso un approccio relazionale, collaborativo e di reciproca conoscenza.

Obiettivo della iniziativa è creare un punto di incontro e scambio tra i vari attori del mercato turistico religioso e culturale, facendo emergere i percorsi della offerta di qualità con le esigenze della domanda presente nel mercato e offrendo loro maggiori opportunità di incontro, di conoscenza e di affari.

BTRI si rivolge al mondo del turismo religioso e dei pellegrinaggi, del turismo culturale, artistico e storico, dei territori, per far emergere le eccellenze della offerta nei rispettivi campi, offrendo loro la opportunità di incontro con altri attori di mercato, i “buyer” del mondo turistico, gli  opinion leader della comunicazione, i professional della cultura, dell’arte e dei servizi.

Il turismo religioso internazionale si articola sia nella sua dimensione pastorale e di fede (attraverso il pellegrinaggio), sia in quella culturale, in cui la pratica turistica ha come meta luoghi con una forte connotazione religiosa, ma con motivazioni diverse, riconducibili all’arte, alla cultura, alla spiritualità, all’etica sociale.

Nel mondo esistono migliaia di località che rispondono alle esigenze della domanda turistica religiosa, con differenziazioni territoriali, motivazionali, storiche, artistiche, culturali e con una “offerta” sempre più globale, interconnessa, strutturata, addirittura concorrenziale.

Secondo il WTO sono oltre 300-330 milioni i “turisti religiosi” nel mondo, con un notevole giro di affari (stimato in oltre 18 miliardi di dollari) e con trend crescente verso località considerate sacreo con ricco patrimonio culturale, storico, artistico, sia in Europa che in altri continenti.

L’Italia è certamente una delle destinazioni principali dei flussi turistici mondiali (per i cattolici), considerando la presenza del Vaticano e di Roma, insieme ad altre realtà quali Assisi, Padova, San Giovanni Rotondo, Loreto ed altre ancora. Del resto l’offerta religiosa del Bel Paese si sostanzia di circa 1.500 santuari, 30.000 chiese, 700 musei diocesani , oltre che di tantissimi monasteri e conventi. In tutti questi luoghi si concentra gran parte del patrimonio culturale – ed artistico – italiano ed essi rappresentano tappe fondamentali sia per i pellegrinaggi che per il turismo culturale e religioso.

Tuttavia anche altre destinazioni (per rimanere solo nell’ambito del cattolicesimo) si impongono nel mondo, si pensi, in Europa, a Fatima, Santiago de Compostela, Lourdes, Częstochowa, Medjugorje, Caravaca de La Cruz, per proseguire in Terra Santa ed a Gerusalemme, fino a Guadalupe in Messico ed al Santuario della Madonna di Aparecida do Norte, in Brasile.

Ogni altra religione diversa da quella cattolica, poi, ha i propri siti e le proprie destinazioni religiose sparse nel mondo. Si pensi alla importanza ed alla allocazione territoriale delle Chiese ortodosse, protestanti, luterane, musulmane, ebraiche, induiste, buddiste e di altre ancora.

Tutte queste realtà sono parte del grande mercato del turismo religioso a livello globale. Milioni di uomini e di donne motivano la propria vacanza con un contenuto assoluto di fede e con un senso mistico della propria decisione (pellegrino) o con una forte spinta culturale, spirituale ma laica, interessata, tuttavia, a conoscere e visitare luoghi e realtà religiose (turista religioso) a volte anche non appartenenti alla propria fede.

Questo mercato mondiale del turismo religioso vede protagonisti grandi Tour operator (alcuni di estrazione direttamente ecclesiastica), specializzati in pellegrinaggi e viaggi religiosi, unitamente ad organizzazioni ecclesiastiche e parrocchiali locali, ad associazioni culturali e di solidarietà.

L’ospitalità, in tutto il mondo, è garantita, oltre che dalle classiche strutture alberghiere ed extralberghiere, anche da un diffuso patrimonio ricettivo ecclesiastico (case del pellegrino, ostelli, conventi, case per ferie e simili), sempre più presente nel mercato e sempre più attivo, in varie forme e relazioni esterne.

La BTRI – Borsa del Turismo Religioso Internazionale si propone di offrire una occasione promo-commerciale alle realtà turistiche religiose presenti nel mercato internazionale degli operatori (buyer e seller), realizzando un evento aperto, dinamico, in cui l’offerta religiosa nazionale si confronta con quella anche di altri Paesi e Continenti. 

 

BTRI – Borsa del Turismo Religioso Internazionale si svolgerà a ASSISI, dal 24 al 26 Novembre 2018.

La manifestazione sarà articolata in grandi aree tematiche:

  • Area Promozionale:

In una area attrezzata con tavoli espositivi sarà dato spazio alle realtà che vorranno esporre i propri prodotti e anche dialogare con gli altri ospiti (buyer, professional, press, opinion leader) e con il pubblico (nei giorni di apertura al pubblico). Gli espositori potranno essere Operatori turistici del ricettivo alberghiero ed extralberghiero, Realtà religiose e di Culto, Enti pubblici e Aziende di Promozione turistica, Tour Operator e Agenzie di Viaggio, Associazioni e Consorzi, Istituzioni pubbliche, Centri di informazione e media, Editoria, Produttori di strumenti e apparecchiature, altre Aziende che sviluppano prodotti e servizi coerenti con il contenuto stesso della manifestazione.  

  • Open Day B2C:

Durante la manifestazione l’area promozionale sarà aperta al pubblico gratuitamente, con un impegno particolare a favorire la partecipazione di “professional” del turismo, della religione, della cultura, dell’arte, della informazione, della formazione.

  • Meeting Promozionale:

In uno spazio appositamente riservato gli Enti, le Associazioni, le Realtà Religiose, italiane ed estere, presenti come Espositori, potranno presentare i loro progetti e le loro realtà (siti religiosi, cammini ed itinerari), con calendario prestabilito.

  • Workshop turistico BTRI (Borsa Turismo Religioso Internazionale):

Una intera giornata (Lunedì 26 Novembre 2018) sarà dedicata al workshop turistico “BTRI”, aperto alla partecipazione della offerta turistica religiosa e culturale italiana ed estera per incontrare, in un B2B, sia i buyer ospiti che quelli locali, invitati per l’occasione (associazioni, tour operator, agenzie di viaggio).

  • Educational Tour per buyer ospiti

Saranno programmate alcune visite in alcune realtà turistiche per i 40 buyer ospiti (esteri ed italiani)

  • Press Tour per giornalisti ospiti

Saranno programmate alcune visite in alcune realtà turistiche per i 10 giornalisti ospiti

  • Laboratori Tematici:

Momenti di riflessione e di dibattito tra operatori, professional, rappresentanti di associazioni e consumatori, giornalisti specializzati, rappresentanti delle istituzioni.

Alla manifestazione saranno presenti, come ospiti fissi, circa 40 buyer, italiani ed esteri, e 10 giornalisti della stampa specializzata di settore.